Tag: Internet

Contro la pirateria…

Logo Pirati

Un’originale campagna anti-pirateria… ūüėČ

Un tempo le scorribande dei pirati¬†procuravano un bottino fatto di monete d’oro, stoffe preziose, armi, e chi pi√Ļ ne ha pi√Ļ ne metta. Oggigiorno i pirati operano incursioni senz’altro meno violente ma non prive di danni, anche se ovviamente nessuno ci lascia la pelle! I pirati del Duemila portano a casa musica, film, serie tv e libri. Eh s√¨, anche libri, o meglio ebook.

I pirati del Duemila pensano che non ci sia nulla di male, perch√© tanto per una copia che loro portano via senza pagare chiss√† quante ne vengono vendute…¬†Sono convinti¬†che sia un diritto usufruire della cultura e dell’intrattenimento a titolo gratuito, anche perch√© dai, lo fanno tutti!

Sono un’autrice emergente pubblicata da una casa editrice digitale, Triskell Edizioni, nata poco pi√Ļ di un anno fa dall’impegno e dalla buona volont√† di tre splendide donne che hanno dimostrato di saper fare il loro lavoro. Non vivo della mia attivit√†¬†di scrittrice, mi appaga la soddisfazione di far leggere ci√≤ che scrivo, per√≤… (altro…)

Farsi conoscere… e farsi leggere

ScrittoreDiciamo la verit√†, c’√® una cosa pi√Ļ importante del fatto di riuscire a pubblicare: riuscire a farsi leggere. Ti pare poco? Sai quanti scrittori esordienti finiscono nel dimenticatoio pur avendo scritto romanzi meritevoli, per il semplice fatto di non essere riusciti a raggiungere i lettori?

C’√® una buona notizia: noi scrittori dell’era moderna abbiamo a disposizione il web. Questo significa che possiamo crearci una serie incredibile di occasioni nemmeno troppo complicate per riuscire nell’intento.

Vorrei passare rapidamente in rassegna alcune risorse molto utili, quelle che conosco meglio per intenderci, il che non significa che questo articolo rappresenterà la guida per eccellenza: potresti scoprire numerose altre vie navigando qua e là su internet, e ti invito a farlo, perché è davvero una miniera di idee.

Tanto per cominciare, il blog. Quello che stai leggendo √®, per l’appunto,¬†un articolo del mio blog. Esistono diverse piattaforme¬† che ti consentono di realizzare il tuo blog personale in maniera semplice e gratuita:¬† WordPress, per citarne una, ma anche Google. Il tuo blog pu√≤ essere la base di partenza ideale per dialogare con i lettori, proporre brani tratti dai tuoi libri (pubblicati o no), recensire romanzi che hai letto e perch√© no, offrire racconti gratuiti. Non sottovalutare l’importanza di quest’ultimo aspetto: offrire una lettura gratis equivale ad aprire un conto di fiducia presso il lettore, gli dai la possibilit√† di conoscerti, di scoprire come scrivi, e se ci√≤ che legger√† gli piacer√† non dubitare che ti seguir√† quando pubblicherai qualcosa. Io stessa ho scoperto alcuni scrittori che ho apprezzato molto in questo modo. La stessa casa editrice presso la quale ho pubblicato “I talenti delle fate“, Triskell Edizioni, ¬†ha sul suo sito una sezione dedicata al download gratuito, e l√† peraltro puoi trovare anche il mio racconto “Cuore“. ūüėČ (altro…)

[Top]

√ą arrivato Pottermore!

Pottermore, la nuova idea della "mamma" di Harry Potter

Pottermore, la nuova idea della "mamma" di Harry Potter

Quando ho letto la notizia su un giornale ticinese non ci potevo credere: J.K.Rowling ha lanciato sul web un sito tutto nuovo, interamente dedicato alla saga di Harry Potter! Fin qui tutto bene, la vera novit√† √® il fatto che l’iscrizione (gratuita) permette l’esplorazione interattiva¬†di tutti i libri del maghetto, perci√≤ si possono scoprire curiosit√† su come sono nati personaggi, luoghi, situazioni, il tutto svelato dalla stessa autrice.

Il sito si chiama Pottermore, ed √® disponibile anche in lingua italiana. (altro…)

[Top]

Audiolibri: imparare a realizzarli

Audiolibri: un valido mezzo di comunicazione letteraria

Audiolibri: un valido mezzo di comunicazione letteraria

Ebbene s√¨, gli audiolibri stanno prendendo piede sugli scaffali delle librerie e sul web: pratici, comodi, nati inizialmente per permettere l’accostamento alla letteratura da parte degli ipovedenti, oggi strumenti ideali anche per chi ama i buoni libri ma desidera sentirseli raccontare piuttosto che leggerli.

Hai mai pensato di trasformare in audiolibro un tuo romanzo nel cassetto? Se sei un autore cui interessa soprattutto far circolare le proprie opere, dando meno importanza al fatto che siano edite da una casa editrice con tutti i crismi, potrebbe essere una soluzione interessante.

L’unica cosa cui occorre prestare attenzione √® la qualit√†. D’accordo, grazie agli strumenti efficaci ed efficienti disponibili gratuitamente su internet (mi viene in mente Audacity, per citarne uno) non √® affatto difficile registrare autonomamente qualsiasi file audio. Non sto parlando solo di qualit√† tecnica, ma anche e soprattutto di qualit√† artistica: chi legger√† il romanzo √® in grado di farlo trasmettendone all’ascoltatore non solo i contenuti, ma anche le emozioni? Come procedere con la lettura? E soprattutto, come siamo messi con la dizione? ūüôā

Si tratta di aspetti tutt’altro che trascurabili, credimi. Non √® mia intenzione rispondere a queste domande dal momento che non dispongo delle conoscenze tecniche necessarie, posso dirti per√≤ che cos’ho fatto io per scoprire se e come sfruttare la risorsa audio per le mie produzioni: ho cercato qualcuno in grado di spiegarmi come fare.

Sono approdata così sul sito di Patrick Facciolo, Parlare al microfono. Patrick è uno speaker professionista, ovvero si occupa di registrare prodotti audio destinati alla televisione, ai media in generale e perché no, anche al web. Dal 2008, inoltre, è conduttore radiofonico presso Radio Italia solomusicaitaliana. Ha avviato questo sito (www.parlarealmicrofono.it) per poter promuovere i suoi corsi di dizione, comunicazione al microfono e public speaking, ma anche per comunicare con gli appassionati di speakeraggio e conduzione radiofonica mediante il suo blog, nel quale offre consigli, spunti, aggiornamenti.

Se quindi stai pensando di¬†trasformare i tuoi scritti in file audio¬† ti consiglio di dare¬†un’occhiata a Parlare al microfono, se non altro per capire che cosa potrebbe servirti. E poi chiss√†, potresti scoprire una passione nascosta per lo speakeraggio! ūüėČ

Con un sorriso

Antonella Arietano

[Top]

Cenerontola, la principessa con le forme

Cenerontola, principessa all'arrembaggio!

Cenerontola, principessa all'arrembaggio!

Non capita spesso di trovare materiale davvero interessante girando per i social network, proprio per questo quando accade si finisce per essere pervasi dalla voglia di condividere la propria scoperta col maggior numero di persone possibile! A me √® capitato questa mattina: sono inciampata nel video di presentazione di Cenerontola (s√¨, hai letto bene, CenerOntola con la o), che preannunciava l’uscita, per fine settembre, del suo libro “Cenerontola, principessa all’arrembaggio!”, edito da Il Ciliegio. Il video in questione √® davvero carino, puoi guardarlo sul sito ufficiale www.cenerontola.it. (altro…)

[Top]

Forum “Pesce Pirata”, una simpatica baia per aspiranti scrittori

Forum Pesce Pirata: un'attraente baia per scrittori esordienti

Forum Pesce Pirata: un'attraente baia per scrittori esordienti

Navigando per il web ci si rende conto abbastanza presto dell’incredibile offerta di siti, forum e¬†blog dedicati alla scrittura e agli aspiranti scrittori. Non molto tempo fa un allegro cinguett√¨o di Twitter mi ha permesso di conoscere quello che reputo un forum davvero simpatico, con una filosofia di base molto positiva: Pesce Pirata.

Perch√© si chiami cos√¨ √® presto spiegato, ricorrendo ad una bella citazione tratta direttamente dalla sezione del forum che ne¬†spiega, appunto, la filosofia: “pesce perch√© lo scrittore √® un po’ come un pesce… parla poco, √® silenzioso, si muove rasente al fondale muovendo appena coda e pinne, ma scruta tutto, vede perfino quello che succede alle sue spalle. Poi nel nostro caso i pesci pirata sono dei piccoli pesci (dovrebbero essere pesci tropicali ma esiste poca documentazione in merito) che SI MUOVONO IN BRANCO. Da soli sarebbero innocui, quasi ridicoli con quei dentini… Eppure in branco posso far paura a un pescecane.” (altro…)

[Top]

Scrivere, ma soprattutto… scrivere bene! (seconda parte)

Scrivere: la simbiosi tra tecnica e creatività

Scrivere: la simbiosi tra tecnica e creatività

Eccoci qua, pronti per la seconda parte di questo articolo dedicato all’arte di scrivere, nel quale √® mio obiettivo presentarti una risorsa a mio parere validissima per migliorare la tua tecnica di scrittura: il blog Scrivi bene del mio amico Sergio Cima.

Nel corso della prima parte ti ho presentato a grandi linee questo sito,¬†spiegandoti quella che √® la ricetta di Sergio per produrre un buon testo: fondere la struttura (detta anche tecnica)¬†con l’anima (cio√© la creativit√†). Se vogliamo prendere in considerazione la tecnica, possiamo tenere presente la seguente regola generale: se tutte le tipologie di testo sono¬†composte da strutture pre-costituite, allora sar√† possibile scrivere un¬†lavoro pi√Ļ che decente ricalcando queste regole e aggiungendo il nostro estro creativo.

Se desideri rinfrescarti la memoria, o se non hai avuto occasione di leggere la prima parte di questo articolo, ecco il link ¬†per poter dare un’occhiata. ūüėČ

Fatta questa piccola premessa, direi che possiamo andare avanti.

Quanto detto fin qui non deve darti l’impressione di voler “ingabbiare” il tuo stile, tarpando le ali alla tua fantasia, anzi:¬†la scrittura¬†in quanto arte presuppone una certa dose creativa. Una cosa a detta di Sergio Cima dev’essere ben chiara: prima di rivoluzionare le regole occorre impararle. Se io riesco ad “appropriarmi” della struttura di testo, sar√≤ poi in grado di condirla a piacere, seguendo liberamente la mia vena creativa. Insomma, non posso cimentarmi in un Gran Premio di Formula Uno se prima non ho imparato a guidare! ūüôā

Inoltre il fatto di conoscere a dovere la struttura di un testo¬†pu√≤ fornire¬†allo scrittore un’ottima base per evitare, nel limite del possibile, il “panico da pagina bianca”. Ti √® gi√† capitato? Te ne stai l√¨, il cervello in fibrillazione, eppure non riesci a mettere gi√Ļ nemmeno una frase decente! Credimi, parlo per esperienza personale…
Ebbene, Sergio mi ha spiegato che se io conosco bene la struttura del testo che sto producendo, questo dovrebbe offrirmi¬†la sicurezza sufficiente ad aggirare l’ostacolo, altrimenti detto¬†se so che cosa deve contenere il mio lavoro, a quali regole deve sottostare,¬†il processo creativo risulter√† facilitato.¬†¬†

Per quanto riguarda la fase creativa suggerisce di raccogliere tutte le idee man mano che si affacciano alla mente, annotandole, registrandole, poco importa il mezzo, l’importante √® fissarle in qualche modo. In seguito questi spunti serviranno ad arricchire la struttura pre-costituita.

Nel corso della nostra piacevole chiacchierata abbiamo parlato anche di scrittori esordienti, era inevitabile! ūüėÄ
Lui ritiene che la passione per la scrittura, come qualsiasi altra passione del resto, va fatta crescere e maturare, non seguita di slancio. Altrimenti detto, occorrono studio, dedizione ed esercizio prima di lanciarsi nella propria opera definitiva. Studiare può essere un sacrificio, si tratta di uno sforzo, di un impegno preso con sé stessi; meglio onorare questo impegno ed evitare di cercare le strade facili.

Abbiamo discusso ampiamente anche di editing e di revisione, che a mio avviso sono due pilastri fondamentali per qualsiasi autore. Ci siamo trovati d’accordo nell’affermare che per poter effettuare una revisione produttiva √® necessario accostarsi al proprio testo da estranei.¬†Non √® un caso, secondo me, che io abbia affrontato il mio romanzo, “Amber”, decidendo di rivoluzionarlo e riscriverlo quasi completamente dopo questo nostro incontro via Skype! ūüėõ

Bene, a questo punto non mi resta che consigliarti caldamente di dare uno sguardo al blog di Sergio Cima, www.scrivibene.com: ti assicuro che ne vale la pena! Inoltre troverai immediatamente alcune risorse utili, ben fatte e di sicuro valore.

Buon lavoro!

Antonella Arietano

[Top]

Scrivere, ma soprattutto… scrivere bene! (prima parte)

Scrivere: perfetta fusione tra struttura e creatività

Scrivere: perfetta fusione tra struttura e creatività

Poco tempo fa ho avuto il piacere di fare una bella, lunga chiacchierata via Skype con un amico, Sergio Cima, che √® anche autore di un interessantissimo blog dal titolo “Scrivi bene” (www.scrivibene.com). Abbiamo avuto un piacevole scambio riguardante la sottile arte di scrivere, in particolare io ho voluto conoscere¬† il suo punto di vista in relazione alla sua attivit√† di blogger nel settore. Vorrei condividere con te i punti salienti della nostra conversazione, anche perch√© penso che il sito Scrivi bene¬†sia davvero una risorsa validissima per scrittori esordienti, ma anche per coloro che desiderano migliorare la propria scrittura. In effetti questo blog √® rivolto a tutti, indiscriminatamente! ūüôā (altro…)

[Top]

Una mamma da url, Patrizia Violi

Una mamma da url

Una mamma da url

Avere uno spazio tutto suo, nel quale rifugiarsi ed esprimere opinioni ed emozioni, certa di poterlo fare senza… metterci la faccia. Silvia adora il suo blog, sul quale le piace pubblicare articoli relativi alla sua vita di mamma/moglie/traduttrice freelance e stressatissima padrona di Bart, iperattivo cagnolone incapace di camminare al guinzaglio senza strapparle il braccio.

Silvia ha due figli: Sofia, adolescente alle prese con tutti gli sbalzi d’umore del caso, e Riccardo, otto anni, il cucciolo di casa quasi autonomo. Pietro, suo marito, √® un ecologista convinto, convertitosi per esigenze lavorative; in sintesi il loro matrimonio funziona bene, e naviga in acque tranquille e cristalline.

Silvia ha anche delle amiche, una delle quali, Gaia, √® forse di troppo… (altro…)

[Top]

Promuovere il proprio libro: facebook

facebook

facebook

Amato, odiato, discusso e criticato. Uno dei primi social network, forse ancora il pi√Ļ usato, anche se incalzato sempre pi√Ļ da twitter. Stiamo parlando di facebook.

Non √® mia intenzione qui dilungarmi sui punti favorevoli o contrari all’utilizzo di facebook, il web √® pieno di articoli dedicati a questo tema. Io vorrei solo illustrarti brevemente i modi in cui potresti servirtene per promuovere il tuo libro.

Forse hai gi√† un account su facebook; ti √® mai capitato di ricevere inviti da parte dei tuoi amici ad iscriverti a Gruppi, o a diventare fan di determinate Pagine? Bene, questi sono due canali importantissimi da sfruttare per far conoscere il tuo libro! Vediamo in che cosa consistono. (altro…)

[Top]