Ebook mania, a che prezzo?

A Picture of a eBook

Ebook mania: quanto durerà?

Cominciano a spopolare: in pochi mesi tutte le librerie online (o quasi) hanno iniziato a venderli, e l’industria degli eReader fa scintille. Sto parlando degli ebook.

Mi tentano, devo essere sincera. L’idea di avere a portata di mano un’intera biblioteca nel palmo della mia mano è allettante, come pure la possibilità di avere sempre qualcosa da leggere in borsa. Speravo anche che il costo degli ebook avrebbe contribuito a salvare il mio portafogli, ma a quanto pare non è sempre così.
Facendo un giretto virtuale tra gli scaffali di alcune librerie online sono rimasta sconcertata dai prezzi di alcuni “volumi”, e la domanda sorge spontanea: ma è possibile pagare anche 13 euro per un libro digitale?

Se è possibile spiegare il costo di un classico, meraviglioso libro cartaceo considerando le spese di stampa, il lavoro di editing, la promozione, il dovuto ritorno economico per il rivenditore, questo non risulta altrettanto possibile per l’ebook. Insomma, perché dovrei pagare 13 euro per un’opera “virtuale” quando con meno di 10 euro posso acquistare un Oscar Mondadori, ad esempio? Se poi voglio un romanzo di quelli con copertina rigida e sovraccoperta, in alcuni casi basta aggiungere 5 euro e il gioco è fatto.

Insomma, ciò che ho provato di primo acchito è stata una sconsolata delusione. Sì, perché davvero avevo creduto di poter accedere ai libri che più desidero leggere con pochi euro!

Intendiamoci, non tutte le case editrici propongono ebook dal costo proibitivo. Non è mia intenzione fare nomi, ma ho notato che alcuni editori hanno applicato per i loro neonati digitali dei prezzi accessibilissimi, anche meno di 5 euro. Una manovra di questo tipo non può che far bene al bistrattato mondo dell’editoria, a maggior ragione per le case editrici più piccole e ancora pressoché sconosciute, con evidenti vantaggi anche per gli autori esordienti che queste pubblicano.

A pensarci bene, ho quasi l’impressione che l’ebook reader stia diventando soprattutto una questione di prestigio, uno status symbol: chi non è rimasto colpito dall’iPad, tanto per citare uno dei prodotti maggiormente legati all’immagine più che all’utilità? L’iPad è eccezionale, uno strumento versatile e affascinante, ma sono convinta che la maggior parte dei suoi acquirenti l’abbia comprato soprattutto per fare tendenza.

E qui si apre un ulteriore punto di riflessione, almeno per me: meglio un eReader semplice, capace solo di leggere gli ebook, o uno strumento multifunzionale, cui manchi solo la capacità di preparare il caffé per accompagnare la lettura del quotidiano?
Questione di gusti, credo, oltre che d’immagine. Io propenderei per un banalissimo apparecchio che supporti anzitutto il pdf, così da non rimanere vincolata ad un certo tipo di formato, come avviene invece per i fan di Apple… ma sarò sincera fino in fondo, non disdegnerei certamente un iPad, a maggior ragione se me lo regalassero! 😛

Staremo a vedere che cosa succederà: gli ebook soppianteranno davvero i libri cartacei, per la gioia delle foreste? Ai posteri l’ardua sentenza!

Antonella Arietano

Enhanced by Zemanta

Tags: , ,

2 Responses to “ Ebook mania, a che prezzo? ”

  1. Ciao Antonella sono d’accordo: anch’io l’altro giorno ho visto, su una nota libreria online, degli ebook allo stesso prezzo del libro ‘fisico’.
    Alla faccia della competitivita’!
    Oltretutto, sembra ci siano anche dei meccanismi anti-copia per nulla semplici..
    Mah, staremo a vedere…
    Ciao e buon lavoro,
    Massimo Previato

  2. Antonella says:

    Ti dirò, questo aspetto ha contribuito non poco a smorzare il mio entusiasmo nei confronti dell’ebook. Tutto sommato, però, potrei concentrarmi su quelle case editrici piccole che hanno optato per un costo del libro digitale molto competitivo… e così do’ una mano alla categoria! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *