Reset, Lara Zavatteri

Reset, Lara Zavatteri

Reset, Lara Zavatteri

Sono lieta di riportare la presentazione del libro “Reset”, di Lara Zavatteri, scritta dall’ autrice stessa per questo blog. Una storia interessante, toccante, fatta di spaccati di vita reale e di fantasia… Da leggere! ūüėČ

Ho sempre sentito¬†un forte attaccamento¬†per le¬†mie radici e la mia storia familiare. Per questo, quando ho scoperto che¬†diversi componenti del¬†mio albero genealogico erano emigrati in altri luoghi, ho voluto raccontare le loro storie. Non solo una saga familiare per√≤: l‚Äôidea √® stata inframmezzare queste storie con una realt√† iper tecnologica ambientata nel 2020, quando l‚Äôuomo √® ormai schiavo delle macchine e non ha quasi pi√Ļ rapporti con i suoi simili. Le grandi imprese produttrici di tecnologia si rendono per√≤ conto che c‚Äô√® un momento in cui l‚Äôuomo non sente il desiderio di comprare perch√© prova nostalgia: quando guarda al suo passato. Perci√≤,¬†in accordo con il Governo, danno il via all‚ÄôOperazione Reset (dal termine dei computer resettare-cancellare) per distruggere il passato delle persone, obbligate a consegnare diari, immagini, lettere che vengono sistematicamente distrutte. Chi si oppone pu√≤ essere anche torturato. Nonostante il pericolo tre ragazzi, Martina, Alessandro e Daniele, riescono a penetrare negli archivi del Reset per sottrarre del materiale sulle loro famiglie d‚Äôappartenenza, di cui riescono a fare delle copie. Inizialmente il loro intento¬†√®¬†puramente personale, vogliono in¬†effetti salvare il loro passato dall’oblio; in un secondo momento, per√≤, si rendono conto di voler¬†dare speranza a tutta la popolazione, offrendole la possibilit√†¬†di riprendersi la propria identit√† storica. Ci riusciranno?

Mentre legge il lettore è trasportato indietro nel tempo. Protagoniste sono tre famiglie tutte abitanti in Trentino, nel paese di Mezzana in val di Sole in particolare. Tutte le storie sono vere, essendo quelle dei miei antenati: la famiglia Ravelli, costretta dalla povertà a trasferirsi in Toscana, che tornerà a casa solamente undici anni dopo; i Pangrazzi che perdono la madre in un incendio che distrugge il paese; il viaggio verso il Sudamerica di due ragazze, Marina della famiglia Ravelli, che resterà per sempre in Argentina, e Matilde dei Pangrazzi, che invece tornerà a casa vedova, con una figlia da crescere, e che sarà una femminista ante litteram, indipendente anche economicamente (farà la postina) e non si risposerà mai. La terza famiglia è quella dei Pedergnana che vede Pietro, un ragazzo trentenne, vivere in prima persona la Prima Guerra Mondiale come attendente di un ufficiale ungherese, lui residente sul suolo austriaco (il Trentino divenne italiano solo dopo la fine della guerra) mentre amici e parenti sono a Ponte di Legno, cioè dalla parte italiana.

Le storie si concludono nel 1919, mentre solo alla fine si scoprirà se i ragazzi nel 2020 riusciranno nella loro missione, aiutati anche da un misterioso personaggio.

Il libro si pu√≤ trovare sul sito http://www.silele.eu/ o http://www.ibs.it/, oppure rivolgendovi a me a larazavatteri@gmail.com. Per saperne di pi√Ļ √® attivo il blog http://operazionereset.blogspot.com/ e il gruppo ‚ÄúReset romanzo di Lara Zavatteri Silele editore‚ÄĚ su Facebook.