La bottega dei desideri, Karen Weinreb

La Bottega dei Desideri

La Bottega dei Desideri

Avere una vita da sogno, che comprende una grande villa con giardino spettacolare, vacanze in luoghi esotici con pernottamento nei migliori alberghi, serate di gala, eccetera eccetera. Uniche preoccupazioni: ristrutturare la casa, coordinare le attività dei figli, prendere parte a vari comitati e gruppi per raccolte fondi e beneficenza. Questa è l’esistenza dorata delle madri di Bedford, tranquilla cittadina a 80 chilometri da Manhattan.

Le donne che conducono questo tipo di vita sono “omologate”, il che significa che per essere parte del gruppo occorre rispettare determinate caratteristiche, alla base delle quali spicca il denaro: bisogna averne, molto, e spenderlo. Cadere in disgrazia, conoscere ristrettezze di tipo economico significa automaticamente essere tagliate fuori, non essere più nel giro, rimanere sole.

È questo che accade a Nora, giovane donna madre di tre bambini, sposata con l’affascinante Evan, impiegato nella finanza. Evan compie delle azioni illecite per consentire le entrate necessarie a mantenere il tenore di vita costosissimo della famiglia, e finisce per essere arrestato. Nora si ritrova così a sbattere contro la dura realtà: il denaro sta per finire, le sue “amiche” se ne accorgeranno e la abbandoneranno in maniera neanche tanto delicata, perderà tutti i suoi beni, tranne la sua casa. E dovrà iniziare a lavorare.

In tutto questo sfacelo può contare sul costante sostegno della bambinaia dei suoi figli, Beatriz, donna semplice, affascinante, intelligente. Con il suo aiuto Nora cercherà di rimettere insieme i pezzi della propria vita, senza perdere se stessa. Scoprirà (o meglio, riscoprirà) la passione per la cucina, e questa sarà la sua salvezza. Dal lavoro notturno presso il bar-pasticceria di un amico, Phillip, all’apertura di un nuovo locale, La Bottega dei Desideri, destinato a diventare un luogo di ritrovo e di riscoperta di gusti e ricordi. Nora riuscirà a riscattare sé stessa… riuscirà anche a tornare ad amare?

Un romanzo che mi ha catturata dalle prime pagine, permeato di emozioni, talvolta di suspence, spesso di profumi, di sapori. La Weinreb offre un nuovo modello di donna: forte, indipendente, che scopre in se stessa il coraggio e la capacità di camminare da sola, di tirarsi fuori dai guai. L’animo umano viene considerato come un deposito segreto, in cui ciascuno può scoprire, all’occorrenza, ciò che serve per superare ostacoli e difficoltà. Proprio come Nora. Come Beatriz. Come chiunque.

Credere in qualcosa, e infondere passione in ciò in cui si crede, è questa l’ancora di salvezza per ognuno di noi. È questo, a parer mio, l’ importante messaggio custodito tra le pagine di questo romanzo.

Può capitare di finire fagocitati in un sistema, in uno stile di vita, senza nemmeno rendersene conto. Diventa impossibile anche solo immaginare di poter vivere diversamente. Ma tutto finisce per essere sconvolto da un imprevisto, ed ecco che si scopre quali persone tengono davvero a noi; chi ci rimane accanto quando tutto va a rotoli? Su chi possiamo contare?

Sono tutte considerazioni che la protagonista di questo libro è costretta a fare in maniera rapida e brutale, che però l’aiuteranno a crescere, a diventare migliore, a scoprire la felicità, quella vera.

Un libro che consiglio senz’altro, una storia piacevole, ben costruita, dalla trama estremamente ricca nella sua semplicità. Un inno alla forza interiore, alla passione, all’amore.

Antonella Arietano

Karen Weinreb, “La Bottega dei Desideri”, Garzanti, 2009

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *