“Ballate di mezza estate”, Marga Biazzi

Titolo: Ballate di mezza estate
Autori: Marga Biazzi e Bobby S. Pedersen
Illustratrice: Marga Biazzi
Editore: self-publishing
Genere: albo illustrato, fantasy
Formato: copertina flessibile
Anno: 2015
Per acquistare il libro puoi contattare l’autrice via mail all’indirizzo marga@isoladeisegni.it, oppure puoi raggiungerla tramite la sua Pagina FB, Blackbanshee.

Stavo passeggiando nella calca di appassionati di fumetti alla fiera Cartoomics di Milano, qualche settimana fa, quando mi sono imbattuta in un tavolo sul quale, accanto a tazze con stupende illustrazioni in stile fantasy, ho intravisto un volume che ha catturato immediatamente la mia attenzione. L’ho preso e ho aperto una pagina a caso, rimanendo affascinata all’istante da un disegno rappresentante Melusina, figura fatata che compare in un’antica leggenda ammantata di mistero. Sono molto legata a Melusina poiché su di lei ho incentrato il mio esame di francese per la maturità liceale, trattando, appunto, il tema della donna-fata. Ho dato ancora una scorsa rapida al volume, dopodiché l’ho rimesso a posto e ho considerato per un attimo se comprarlo e aggiungerlo al nutrito numero di acquisti della giornata oppure no. Per qualche ragione che ancora non mi spiego, ho deciso di lasciarlo lì e mi sono allontanata.

Il pensiero di quel libro è rimasto con me fino al rientro a casa, per cui mi sono resa conto di aver commesso un errore: avrei dovuto portarlo via con me! Ho intrapreso immediatamente una ricerca alla CSI sul web alla ricerca dell’artista, che per fortuna sono riuscita a rintracciare su Facebook; ho quindi potuto acquistare “Ballate di mezza estate” con tanto di dedica personale. 😉

L’autrice ha raccolto in questo libro sei racconti ispirati alla tradizione medievale e al folklore europeo, adattandoli e illustrandoli in un modo che definirei meraviglioso, a metà tra il fumetto e l’albo illustrato. Le storie di per sé sono accattivanti e non possono non essere un ghiotto boccone per gli appassionati del genere (come me!), ma le immagini le rendono assolutamente squisite. Lo stile di Marga è delicato, ma allo stesso tempo colpisce con decisione. Il suo è uno sguardo incantato e incantatore, capace di catturare la bellezza di un mondo magico e terribile qual è quello descritto nelle sue Ballate.

Ho assaporato la sua opera una Ballata alla volta, perché non finissero troppo presto, e mi sono lasciata trasportare nelle atmosfere medievali, talvolta leggermente gotiche, in un misto di fascino e oscurità. Ho gustato le splendide illustrazioni e ho fantasticato sui personaggi. Una lettura che è un gioiellino.

All’interno delle storie narrate scivola a tratti la consapevolezza dei danni provocati dall’uomo a scapito della natura. L’autrice prende posizione rispetto alla mancanza di rispetto che troppo spesso il genere umano dimostra nei confronti della terra, e lo fa in un modo che ben si adatta alle Ballate.

Un libro per tutti coloro che amano le antiche leggende e che non possono resistere alla bellezza di illustrazioni fiabesche. Una raccolta affascinante, a tratti inquietante, ma sempre stupenda.

Se desideri conoscere meglio l’autrice puoi visitare il suo sito, L’isola dei Segni, e lasciarti incantare dai suoi meravigliosi disegni.
Su Facebook puoi trovare la sua Pagina, Blackbanshee.

Con un sorriso,
Antonella Arietano