“Un gatto, un cappello e un nastro” – Joanne Harris torna in libreria

HarrisCoverMi è giunta notizia pochi giorni fa del ritorno in libreria della scrittrice Joanne Harris con una raccolta di racconti dal titolo “Un gatto, un cappello e un nastro“, edita dalla casa editrice Garzanti. L’uscita è prevista per il 30 ottobre.

Titolo: Un gatto, un cappello e un nastro
Autore: Joanne Harris
Editore: Garzanti
Collana: Narratori moderni
Genere: Racconti
Formato: Copertina rigida con sovraccoperta
ISBN: 978-8811684992
Anno: 2014
Pagine: 350

Qui puoi leggere le prime pagine in anteprima.

Sono storie di vita, quelle narrate dalla Harris, storie di personaggi alle prese con le piccole grandi sfide quotidiane. Nella nota dell’editore si legge che “niente è impossibile per l’immaginazione, e se riusciamo a immaginare ci sarà sempre un finale inaspettato per ogni giorno della nostra vita. I racconti di Joanne Harris raccolti in Un gatto, un cappello e un nastro sono legati tra loro come scatole cinesi: basta aprirne una per scoprirne infinite altre, nascoste a una prima occhiata e per questo ancora più preziose.”

Della Harris ho avuto il piacere di leggere e recensire su Libri e Sorrisi “Il seme del male“, che mi era piaciuto molto e che avevo trovato narrativamente accattivante e molto ben strutturato. Già da tempo penso che sarebbe ora di regalarmi un nuovo titolo di questa autrice notevole, e credo che questa possa essere l’occasione giusta.

I personaggi dei racconti di Joanne Harris si prospettano variegati e pieni di forza di volontà.  È il caso di Ngok e Maleki, due ragazzine africane che rifiutano di piegarsi a un destino di privazioni. O di Faith e Hope, anziane signore che, escluse dalla gita al mare della casa di riposo in cui vivono, si vendicano smascherando, con passione da detective, un grave sopruso. O di Maggie, che nella pasticceria troverà la dolcezza che la vita le ha negato. E ancora, ragazzini abituati a viaggiare più nella rete che nella realtà; una madre a caccia del figlio perduto fra le maglie insidiose di Twitter; un attore alla ricerca di una nuova vita e di una nuova casa che si rivelerà già occupata da una famiglia di fantasmi; un aspirante investigatore più portato all’avanspettacolo.

Direi che le premesse sono più che buone!

Un’ultima nota sul titolo del libro. Pare che se l’autrice potesse scegliere che cosa portare con sé su un’isola deserta sceglierebbe senza dubbio un gatto, un cappello e un nastro. Tre oggetti in apparenza comuni che all’occorrenza sono in grado di far scaturire una miriade di immagini e di storie.

Puoi acquistare questo libro su Amazon.

Con un sorriso
Antonella Arietano